Blog

Blog

Venerdì, 16 Giugno 2017 11:47

Arredamento e complementi d'arredo

I piani per tavoli, che possono essere coordinati con diverse tipi di base (supporti in metallo o in legno, gambe con rotelle, ecc.), sono accessori indispensabili per arredare lo spazio outdoor di una abitazione. Avere a disposizione un tavolo all’aperto per mangiare o chiacchierare amenamente, è uno degli aspetti più piacevoli della stagione calda.  

I piani per tavoli sono in grado di rispondere a qualsiasi tipo di esigenza, essendo disponibili in una vasta gamma di formati e materiali. Chi ama lo stile classico, ad esempio, potrà optare per un piano tavolo in legno da abbinare a basamenti centrali o a quattro gambe. Oppure per chi desidera un’area relax di classe potrà optare per un tavolo fisso in vetro temperato con basamento in ceramica. Per un giardino trendy e contemporaneo, è possibile optare per un piano tavolo caratterizzato da linee geometriche e forme minimal e realizzato in plexiglass o in ferro battuto. Per un giardino a vocazione rustica, invece, potrebbe essere adatto un piano per tavolo tondeggiante, caratterizzato da tonalità calde. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti!

Mercoledì, 24 Maggio 2017 16:01

Cosa accade in una fonderia di ghisa?

Che cosa accade in una fonderia di ghisa? Per dare una risposta a questa domanda è necessario sapere che sono molti i tipi di ghisa che si possono ricavare da questa lega: un esempio è la ghisa gregia, nota anche come ghisa lamellare, che rappresenta la tipologia più diffusa e che viene ottenuta in seguito alla fusione di acciaio e rottame di ghisa, con l'unione di elementi grafitizzanti. Il tenore di carbonio è compreso tra un minimo di 2.5% e un massimo di 4% in peso, mentre il tenore di silicio, che è l'elemento grafitizzante per antonomasia, è compreso tra un minimo di 1% e un massimo di 3%. La presenza di fosforo e silicio e la composizione in lamelle determinano un certo grado di fragilità, a cui si pone rimedio con la formazione di lamelle più corte. Va detto, per altro, che la grafite in lamelle induce una certa fragilità al punto che non si può parlare di resilienza, di duttilità o di snervamento. 

Avete deciso di cambiare auto ma prima dovete vendere la vostra per monetizzare quel capitale necessario da dare in acconto all’autosalone dove ordinerete la nuova auto? Come è risaputo, cedere la propria vettura in permuta equivale al dover accettare le condizioni imposte dall’autosalone che avrà così modo di trarne un indubbio vantaggio dal momento che sottostimerà il vostro veicolo al fine di poterlo rivendere in modo conveniente.
E’ quindi consigliabile vendere privatamente la vostra auto evitando le passare per un concessionario che non curerà certamente i vostri interessi.

Martedì, 18 Aprile 2017 11:35

Sei malato? Scoprilo guardando la bocca

Chiamali presagi, se vuoi, o semplici campanelli d’allarme che il nostro corpo ci lancia, per avvisarci che qualcosa non va. Quello che succede nella bocca rappresenta un indicatore incredibilmente valido e attendibile circa lo stato di salute complessivo del nostro organismo: un malessere del cavo orale potrebbe indicare un problema serio che riguarda anche altre parti del corpo. Nulla, nemmeno ciò che di primo acchito sembra soltanto un fastidio lieve e passeggero, andrebbe sottovalutato e preso alla leggera.

La dieta ideale per i pappagalli, dovrebbe consistere in un mix d'ingredienti che realizzino un perfetto equilibrio di tutti i nutrienti, che un volatile dovrebbe assumere costantemente, per la sua crescita salutare, oltre, all'aggiunta di altri alimenti freschi, per integrare l'alimentazione.

Mangimi per pappagalli: benefici per la salute

Una corretta alimentazione è alla base di una vita salutare dei pappagalli, come per ogni altro volatile; infatti, le principali cause di gravi patologie e malattie, derivano da regimi alimentari squilibrati e non idonei.

Per la maggior parte delle specie di pappagalli, una dieta pellettata dovrebbe essere integrata con un mix di frutta, verdura, cereali integrali, noci e semi oleosi, per contribuire ad un fabbisogno nutrizionale quotidiano ottimale. Almeno, il 25% della dieta dovrebbe contenere prodotti alimentari non trasformati, mentre quelli supplementari devono essere aggiunti alla dieta, per prevenire eventuali gravi, carenze nutrizionali. La maggior parte delle miscele di sementi, presenti in commercio, mancano di molte vitamine e minerali, che i pappagalli dovrebbero assumere per la corretta nutrizione.

I pastoncini pellettati sono molto utili per il fabbisogno nutrizionale dei pappagalli ed includono elementi sani nella dieta quotidiana, tanto che risulta molto bassa la probabilità di malnutrizione, quanto i pastoncini vengono assunti; tuttavia, incrementando la dieta con alimenti sani, naturali e non trasformati, arricchirà il fabbisogno del proprio pappagallo e gli fornirà ulteriori sostanze salutari e benefiche. Gli ingredienti migliori da integrare in una dieta pellettata, sono i cereali integrali, la verdura, la  frutta (in particolare quella ricca di carotenoidi e frutti di bosco), le noci, i semi, i germogli ed i fagioli.

Tra miti e leggende metropolitane, non sono pochi coloro che vorrebbero avere informazioni realistiche e veritiere sullo sbiancamento denti, un trattamento questo diffuso un po’ in tutto il mondo, molto apprezzato da chi desidera un sorriso ammaliante e luminoso.
Le opinioni relative a questo trattamento sono le più differenti e disparate. Urge, dunque, fare un po’ chiarezza una volta per tutte.
Per farlo è bene prendere le mosse dalle opinioni di chi, in questo settore, ci lavora, spendendo sacrifici e mettendo in campo le proprie valide competenze, come gli specialisti dello studio dentistico Croazia, ormai apprezzati in tutto il mondo per l’ottimo rapporto qualità/prezzo dei propri servizi.
Dunque, facendo tesoro delle conclusioni tratte da questi esperti, cerchiamo di dare qualche risposta in merito al servizio di sbiancamento denti.

Pagina 2 di 5