Martedì, 18 Aprile 2017 11:35

Sei malato? Scoprilo guardando la bocca

Scritto da 

Chiamali presagi, se vuoi, o semplici campanelli d’allarme che il nostro corpo ci lancia, per avvisarci che qualcosa non va. Quello che succede nella bocca rappresenta un indicatore incredibilmente valido e attendibile circa lo stato di salute complessivo del nostro organismo: un malessere del cavo orale potrebbe indicare un problema serio che riguarda anche altre parti del corpo. Nulla, nemmeno ciò che di primo acchito sembra soltanto un fastidio lieve e passeggero, andrebbe sottovalutato e preso alla leggera.

 


Foto da sanioggi.it

Le malattie del cavo orale, in alcuni casi, si sviluppano nell’ombra e si manifestano quando hanno già intaccato in modo considerevole il benessere della nostra bocca. Per questo i dentisti insistono tanto sulla prevenzione. Intervenire per curare è costoso e a volte i problemi possono solo essere ‘tamponati’, non risolti definitivamente. Senza dimenticare che quando non sono affrontate nei modi e nei tempi giusti, le infezioni che si sviluppano in bocca possono espandersi e intaccare anche altri organi, dando vita a patologie anche molto serie.

5 segnali della bocca che indicano l’insorgere di una malattia

  1. Alito cattivo
    Nel 90% dei casi dipende da problemi della bocca. Infezioni batteriche in corso, o più semplicemente una scarsa igiene orale. Fumo e alcol non fanno che peggiorare la situazione. Ma l’alitosi può anche essere sintomo di problemi digestivi e reflusso gastroesofageo, diabete di tipo 2 o disfunzioni di fegato e reni

  1. Gengive che sanguinano (o cambiano colore)
    Anche le gengive sono particolarmente indicative circa il nostro stato di salute. Spesso sanguinano per uno scorretto spazzolamento, o perché infettate da un attacco batterico. In questo caso, se il dentista riscontrerà i sintomi della gengivite, sarà necessaria la cura antibiotica. Il sanguinamento è anche uno dei più frequenti sintomi della piorrea. Se invece le gengive assumono un colorito pallido, è probabile si tratti di anemia.

  1. Mal di denti
    Può essere mite e costante, suscettibile agli stimoli termici, oppure acuto e pulsante. Le cause potrebbero essere molte. Normalmente è dovuto a un’infezione dentale, come carie e pulpite, oppure a un’infiammazione della gengiva, ma può dipendere anche da stress, infiammazione alle orecchie e problemi cardiaci.

  1. Lingua gonfia e pallida
    La lingua è gonfia? Sintomo di un’allergia a qualche alimento o a qualche farmaco. Se invece cambia colore, o se viene ricoperta da lesioni biancastre (le cosiddette “afte”) potrebbe trattarsi di carenza di ferro, anemia perniciosa o intolleranza al glutine

  1. Dolore alla mandibola
    È causato da piorrea, osteoporosi, denti del giudizio malati, carie profonde. Anche dalla tensione accumulata di notte dal digrignamento dei denti. Se lo si avverte nella parte inferiore della mascella, e se è accompagnato da una sensazione di stanchezza e fastidio al petto, potrebbe anche indicare un attacco cardiaco

Anche quando sembra tutto ok, è meglio tenere controllata la bocca: il suo aspetto, i suoi colori e i suoi odori. Sapere interpretare in modo corretto - e veloce - questi segnali è molto utile per agire tempestivamente e con successo. La prudenza non è mai troppa: sarà lo specialista di fiducia a decidere se e come correre ai ripari.

Letto 127 volte Ultima modifica il Martedì, 16 Maggio 2017 14:46