Blog

Blog

Vi siete ammalati o infortunati mentre state all’estro? Potete contare sul rientro a casa col rimpatrio medico, ossia con un volo sanitario organizzato e con la scorta medica a bordo. Come avviene tutto questo? Di cosa si tratta? Il rimpatrio medico è una sorta di rientro in patria ma accompagnati da personale sanitario, perché si ha a che fare con persone ammalate o infortunate che necessitano un trasporto d’urgenza medicalmente assistito.

Rimpatrio sanitario: ti salva la vita

Con queste tipologie di interventi si riesce spesso a salvare la vita delle persone che altrimenti rischierebbero anche di morire, senza il giusto e tempestivo soccorso. Ma la vera caratteristica di queste compagnie che organizzano il rimpatrio sanitario è data dall’utilizzo di velivoli adattati ad ambulanze, equipaggiati con tutta la strumentazione necessaria per poter prestare soccorso e dotati di assistenza medica ed infermieristica. Insomma, una vera e propria ambulanza ma che sorvola i cieli! Infatti, il ripatrio sanitario con assistenza medica può avvenire con aeroambulanza oppure eliambulanze. Questi velivoli sono in grado di coprire le medie e lunghe distanze e garantire anche un servizio definito “letto a letto” ovvero prelevare l’ammalato da un luogo di degenza e trasportarlo in un altro, più adatto alle sue condizioni di salute.

Lunedì, 12 Marzo 2018 13:37

Arreda la tua casa: message wall design

A volte le nostre case hanno bisogno di un re-styling. A volte vorremmo cambiare completamente l'arredamento, altre vorremmo ridipingere tutte le pareti. Magari lo facciamo e dopo aver dipinto la cucina di rosso, ci pentiamo come non mai.

Allora se hai voglia di “aria fresca” senza spendere un patrimonio, la soluzione per te potrebbe essere a portata di mano e portafoglio. Un muro spoglio da decorare apre mille opportunità. Aprendo qualsiasi sito di design potremmo trovare tante buone idee. Ovviamente molto dipende dal budget. Ma anche da come siete fatti voi. Magari vi stancate subito o avete bisogno di “punti relax” che siano un po' il vostro rifugio, che vi diano sicurezza. Fino a qualche decennio fa bastava scegliere tra carta da parete dipinta o qualche bel quadro a dimensione biblica per cambiare completamente una stanza. Adesso le possibilità sono infinite: decalcomanie, stampe, adesivi murali e decorazioni in 3D.

Venerdì, 02 Marzo 2018 13:46

L’importanza del piano industriale

Di solito, in ambito aziendale, siamo abituati a sentire parole di difficile comprensione, sempre più spesso in lingua inglese, facendo sembrare le attività più complicate di quelle che in realtà sono. La stessa cosa accade quando di parla di “piano industriale”, che altro non è che il documento di programmazione di un’azienda.

Piano industriale: definizione e messa in pratica

Volendo dare una definizione corretta, possiamo dire che: il piano industriale è quel documento programmatico redatto dalla parte manageriale di un’azienda con lo scopo di definire gli obiettivi da raggiungere, attraverso una certa pianificazione strategica. Tale pianificazione, viene stabilita nel cosiddetto “business plan”. Per cui è giusto dire che il piano industriale deve contenere al suo interno anche il business plan ovvero quel piano che permette di raggiungere in maniera pratica e concreta gli obiettivi prefissati. Avere un piano economico-finanziario che comprenda anche un business plan è fondamentale per un’azienda, perché “navigare a vista” senza sapere dove si sta andando, non è proficuo ne per il successo dell’azienda, ne per quello dello stesso imprenditore, rischiando in questo modo il fallimento.

Nel momento in cui valuti e confronti conti deposito differenti, uno dei criteri che possono orientare la tua scelta è rappresentato dall'entità delle spese di gestione dei diversi conti. A tal proposito, è utile essere consapevoli del fatto che l'imposta di bollo, in apparenza inevitabile, in realtà può essere azzerata se si è in grado di individuare il conto giusto. Prima di scoprire come fare, tuttavia, è necessario compiere un passo indietro e tornare al 2012, anno in cui tale imposta è entrata in vigore. Ma di che cosa si tratta, essa viene applicata ai conti correnti in misura fissa, nel senso che è sempre la stessa, mentre per i conti deposito è proporzionale. Proprio per questo motivo, alcuni istituti di credito possono decidere di assumere su di sé l'onere del pagamento, con lo scopo di attirare nuovi clienti. 

Lunedì, 18 Dicembre 2017 11:19

Come funziona Google My Business

Google My Business è uno strumento che offre, tra l'altro, la possibilità di posizionarsi su Google Maps: si tratta di un servizio che viene messo a disposizione dei fornitori di servizi e delle attività commerciali che, in questo modo, hanno l'opportunità di comparire sul motore di ricerca più utilizzato al mondo per le ricerche locali. Un tempo noto come Google Places, questo strumento presenta un gran numero di funzionalità che derivano da Google+, come per esempio le recensioni e le foto, e garantisce risultati molto consistenti dal punto di vista della visibilità su Google Maps, ma - più in generale - sulle varie ricerche geografiche correlate.

Come essere presenti su Google Maps

Leggendo i consigli presenti in rete, si può intuire che inserire su Google Maps un'azienda non è un'attività da sottovalutare: o lo si fa in modo professionale o è meglio non farlo. Ciò vuol dire che è indispensabile curare le immagini e i contenuti in ogni dettaglio: tutti risultati che è possibile conseguire se ci si rivolge a professionisti del settore. Google Maps per Aziende, in particolare, è lo strumento consigliato a chi vuole arrivare a un pubblico locale, garantendo i risultati più efficaci dal punto di vista della vicinanza e, di conseguenza, dell'accessibilità ai servizi e ai prodotti a cui gli utenti potrebbero essere interessati.

Non bisogna dimenticare che il posizionamento su Google Maps ha a che fare anche e soprattutto con gli smartphone e, in generale, con i dispositivi mobili. Nel momento in cui un'attività viene inserita su Google My Business, quindi, il contenuto deve essere ottimizzato in funzione dei tablet e degli smartphone, così che le limitazioni degli schermi non risultino vincolanti.

Giovedì, 14 Dicembre 2017 10:55

Vacanze benessere a Riccione: le terme

Tra le tante attività a cui ci si può dedicare in quel di Riccione, le terme garantiscono tutto il relax che si possa desiderare: insomma, non è detto che il divertimento passi per forza per le discoteche o per le spiagge affollate. Gli amanti del benessere che si interrogano su cosa fare a Riccione possono trovare una risposta alle proprie domande nello stabilimento termale cittadino e nelle sue quattro fonti. La Fonte Celestina, la Fonte Isabella, la Fonte Claudia e la Fonte Adriana sono un punto di riferimento non solo per i residenti, ma anche e soprattutto per i turisti, che hanno modo di apprezzare le loro proprietà benefiche e di usufruire dei vantaggi terapeutici che garantiscono.

Pagina 1 di 5