Giovedì, 14 Dicembre 2017 10:55

Vacanze benessere a Riccione: le terme

Written by

Tra le tante attività a cui ci si può dedicare in quel di Riccione, le terme garantiscono tutto il relax che si possa desiderare: insomma, non è detto che il divertimento passi per forza per le discoteche o per le spiagge affollate. Gli amanti del benessere che si interrogano su cosa fare a Riccione possono trovare una risposta alle proprie domande nello stabilimento termale cittadino e nelle sue quattro fonti. La Fonte Celestina, la Fonte Isabella, la Fonte Claudia e la Fonte Adriana sono un punto di riferimento non solo per i residenti, ma anche e soprattutto per i turisti, che hanno modo di apprezzare le loro proprietà benefiche e di usufruire dei vantaggi terapeutici che garantiscono.

Cosa fare alle terme

La Fonte Adriana delle Terme di Riccione propone un'acqua di tipo iodico e sulfureo molto mineralizzata, a differenza dell'acqua della Fonte Claudia, che è di media mineralizzazione. Ciò che conta è che in tutti e due i casi la presenza di zolfo fa sì che l'acqua possa essere utilizzata per la cura delle malattie delle vie aeree, oltre che per il trattamento della sordità rinogena e per la preparazione di fanghi a scopi terapeutici. Le proprietà antinfiammatorie delle acque della Fonte Claudia sono ulteriormente importanti perché si combinano con la loro capacità di rilassare i muscoli, di contrastare i gonfiori e di stimolare l'attività del sistema immunitario. I bagni in questa fonte sono raccomandati, in particolare, a coloro che hanno a che fare con disturbi alle articolazioni e alle ossa, a chi soffre di patologie a carico della pelle e alle persone che devono fare i conti con i postumi di una flebopatia cronica.

Le altre fonti

Vale la pena di scoprire anche i pregi delle altre fonti delle terme, magari con l'aiuto del sito www.hotelriccione.eu. Così, si viene a conoscenza che le acque della Fonte Isabella vantano una concentrazione salina decisamente alta, che torna utile per chi ha a che fare con edemi; le loro proprietà detossinanti, invece, sono un toccasana per i soggetti che soffrono di patologie della pelle di tipo cronico. Sono disintossicanti - soprattutto per il fegato - le acque sulfuree della Fonte Celestina, che hanno il pregio di poter essere tollerate in modo perfetto anche dalle persone potenzialmente più sensibili. Il loro tratto distintivo va individuato in una mineralizzazione armoniosa, mentre l'azione regolatrizzatrice che le caratterizza si rivela molto utile per il benessere intestinale. Ecco perché si può parlare di acque che permettono di depurare l'organismo ma, al contempo, rinfrescano e tonificano.

Come si può notare, non sono certo pochi i motivi che dovrebbero indurre a recarsi alle terme di Riccione, i cui effetti benefici derivano, tra l'altro, dal magnesio, una sostanza che è coinvolta nella riduzione degli zuccheri nel sangue e nella produzione di energia nel nostro corpo. Le proprietà terapeutiche di maggior rilievo, tuttavia, devono essere attribuite allo zolfo, che si rivela benefico per le cartilagini ed è indicato a uomini e donne che soffrono a causa di disturbi che coinvolgono le ossa e le articolazioni. 

Read 722 times
Back to Top