Martedì, 24 Aprile 2018 15:38

Pulizia di casa: come organizzare bene tempo e lavoro

Scritto da 

Pulire casa può risultare molto faticoso e rischia di portare via parecchio tempo, soprattutto se non ci si organizza a dovere. Per coloro che hanno già un lavoro, la pulizia della propria abitazione rappresenta un’ulteriore attività che spesso è difficile da pianificare sia a livello mentale che logistico. Ma lo si deve fare, altrimenti si rischia solamente di sprecare altro tempo e molte altre energie.

Per farlo è necessario preparare una sorta di scaletta per le cose da fare. Stabilire cioè a priori quali sono gli step da seguire per non ritrovarsi con un lavoro troppo grande da fare in una sola volta.

Per avere qualche spunto in più su tutti gli accessori necessari per la pulizia vai a vedere su Puliremeglio. Se invece vuoi qualche consiglio su come gestire al meglio la pulizia dei singoli spazi, segui le indicazioni di questo articolo.

Accessori in ordine e spazi ben distribuiti per semplificare il lavoro

Per prima cosa bisogna avere in mente come organizzare al meglio il proprio tempo e gli accessori che si hanno a disposizione.

Una buona idea potrebbe essere quella di usare dei panni di colore diverso a seconda dell’ambiente della casa, in modo da non confonderli e riconoscerli immediatamente.

Poi bisogna sempre avere a portata di mano dei guanti in modo da non esserne mai sprovvisti, oltre a tenere in ordine i prodotti per poterli selezionare ogni volta rispetto alla zona che andrà pulita.

Anche avere un paio di secchi sempre pronti all’uso è una cosa che serve a risparmiare tempo ed energie mentali.

In generale avere una programmazione delle principali cose da fare aiuta moltissimo nell’organizzazione; stabilire quando fare lavatrici o la pulizia del pavimento ad esempio rende la vita molto più semplice sotto tanti punti di vista.

Dicevamo degli accessori, che sono molto utili anche per mantenere un certo ordine all’interno della casa.

Contenitori di plastica, porta documenti o porta penne servono per riempire gli oggetti che rimangono fuori posto creando scompiglio in un ambiente.

Organizzazione della pulizia per ogni zona della casa

Dopo aver dato qualche consiglio generale sull’organizzazione per la pulizia della casa, vediamo come dividerla nelle diverse zone della casa.

Per soggiorno e camere da letto, il consiglio è quello di cominciare prima di tutto col riordinare divano e letti. Spolverare il divano e mettere in ordine i cuscini per quanto riguarda la zona giorno, rifare il letto e cambiare le lenzuola (quando serve) per la zona notte sono le prime azioni da mettere in pratica.

In camera da letto bisogna poi mettere in ordine i vestiti prima di passare alla pulizia del pavimento, mentre nella zona giorno dopo aver sistemato gli oggetti si può procedere con l’aspirapolvere.

Anche per quanto riguarda la cucina il consiglio è il medesimo: cominciare con la pulizia di fornelli ed elettrodomestici. Utilizzare l’aceto potrebbe essere utile come soluzione più naturale, cosi come avvalersi di acqua e bicarbonato ad esempio come anticalcare per il lavandino.

In ogni caso è bene iniziare dai piatti (lavarli a mano o sistemarli in lavastoviglie, ma comunque disfarsene immediatamente), per poi sgrassare i fornelli e solo alla fine pensare alle superfici.

Per quanto riguarda il bagno il principio è lo stesso, ma bisogna metterci molta più dedizione e attenzione perché si tratta pur sempre di un luogo molto intimo.

Pulire a fondo i sanitari utilizzando prodotti antibatterici è assolutamente cruciale, così come detergere con cura i pavimenti. Anche gli specchi, le finestre e le pareti non vanno affatto trascurate poiché foriere di possibili batteri e impurità.

In definitiva si tratta della zona della casa rispetto alla quale bisogna prestare maggiore attenzione per non incorrere  mai in cattive sorprese.

Letto 303 volte